• Banner2.jpg
  • Banner4.jpg
  • Banner3.jpg
  • Banner5.jpg
  • Banner6.jpg
  • Banner7.jpg
  • Banner1.jpg

Laboratorio di danza popolare di Firenze

TARANTA - Associazione Culturale Tradizioni Popolari

LABORATORIO di DANZA POPOLARE di FIRENZE
affiliata alla UISP Lega Danza - Settore Danze Etniche 

 

 

Programma 2015-2016 - (39° anno) 


SCUOLA DI BALLO POPOLARE
Palestra Scuola Media "Machiavelli" - P.za de' Nerli, 2 - Firenze
in S. Frediano ogni martedì sera: 6 ott. 2015 - 31 mag. 2016
Da stazione SMN 10 min. a piedi. Bus 6, 11, 12, D, 17, 36, 3

“Ballare di corpo e di mente”

Universalmente si sa: il ballo è benefico se vissuto nei modi idonei.
Il ballo tradizionale locale, proprio perché proviene dall’esperienza plurigenerazionale, è stato provato e riprovato nella sua efficacia di benessere sociale.
Studiare praticando la danza di tradizione nelle forme originali vuol dire anche comprendere i tratti peculiari di ciascuno di essi e sentirne gli effetti su se stessi e in relazione agli altri, poiché la danza di tradizione ci relaziona sempre con l’altro.
Ecco perché oltre a muovere i corpi nei nostri corsi si attivano anche le menti, per cercare, osservare e capire.
Da tanti anni cerchiamo appunto di ballare col corpo e con l’intelligenza.

Quest'anno abbiamo sdoppiato i corsi di danza, per favorire due utenze differenti e sottolineare l’importanza e la ricchezza del ballo legano nostrano. Fra il migliaio di danze filmate in ogni regione d’Italia, quest’anno abbiamo scelto i repertori che trovate qui di seguito. 

Leggi tutto...

Laboratorio di Danza Popolare di Firenze 2014-15

SCUOLA DI BALLO POPOLARE  -  2014-2015  (38° anno)

Palestra Scuola Media "Machiavelli" - P.za de' Nerli, 3, in S. Frediano (da stazione Firenze SMN 10 min. a piedi; oppure bus 6, 11, 12, D, 17, 36, 3)

ogni martedì sera dal 7 ott. 2014 al 28 apr. 2015

Ogni tanto conviene ripartire. Nella gran confusione del cosiddetto “mondo folk”, nel quale molti propongono repertori di ennesima mano e si attribuiscono qualifiche a piacimento, noi testardamente ribadiamo ancora una volta il nostro approccio storico e filologico alla conoscenza delle tradizioni italiane.

Quest'anno abbiamo sdoppiato i corsi di danza, per favorire due utenze differenti e sottolineare l’importanza e la ricchezza del ballo legato nostrano.

Dai nostri archivi preleviamo di anno in anno alcune delle tante documentazioni cine-video di feste, musiche e balli e le proponiamo ai soci-corsisti per diffondere conoscenze etnografiche nel pieno rispetto dei modelli osservati e nell’analisi comparativa delle evoluzioni espressive della società odierna. In altre parole si tratta di una piccola tappa del processo di valorizzazione del patrimonio culturale italiano.

Nel contempo vogliamo rinsaldare attraverso il pretesto del ballo popolare delle nostre regioni le amicizie e la convivialità benefica, cui la stessa danza agropastorale assolveva in passato e ancora oggi laddove è rimasta in funzione. Divertirci e relazionarci, per sperimentare o recuperare linguaggi corporei smessi o rarefatti, rifunzionalizzando così vecchie e nuove funzioni del ballo: divertirsi conoscendo.

Come abbiamo fatto in passato con il progetto “ESULI PENSIERI”, torniamo quest’anno a confrontarci di nuovo col vissuto dei nuovi cittadini che provengono da altri Paesi, piuttosto che cedere alle facili mode coreutiche di turno. Dalla conoscenza reciproca di culture diverse uscirà la società meticciata del domani, nel rispetto delle diversità reciproche. Riprendiamo lo studio – pur se parziale – sui balli di un paese neolatino e balcanico: la cultura rumena.

Anche il corso avanzato vuole recuperare molti del balli ottocenteschi da sala penetrati nelle varie regioni. Un discorso coreutico confluito nel repertorio di balli ottocenteschi è fatto di mille balli e sue varianti, di cui oggi rimane l’uso parziale del “ballo liscio” delle balere.

In ogni caso, come sempre, si farà uso di brani musicali originali, registrati sul campo durante la ricerca.

Leggi tutto...

Seminario di pizzica pizzica

26 e 27 ottobre 2013

Presso la palestra della Scuola media "Machiavelli", P.za de' Nerli 2, Firenze (a 10 min. dalla stazione S.M.N, o bus 6, 11, 12, D)

PROGRAMMA

pizzica pizzica di Cutrofiano (LE), pizzica pizzica di Ruffano (LE), scotis di Corigliano (LE), pizzica pizzica e polka rossa di Cisternino (BR).
I balli saranno insegnati secondo le forme tradizionali originali, documentate nel corso di ricerche etnografiche degli anni '80 e '90. Durante le lezioni teoriche ci saranno proiezioni di video sul tarantismo e sui balli salentini tradizionali.
(Ai partecipanti verrà consegnato un attestato di frequenza e informazioni scritte sui repertori con apposita bibliografia di approfondimento.) 

Leggi tutto...

Calendario del Laboratorio di Firenze 2014-15

CORSO DI BASE - Orario lezioni: 21,30 – 23

07/10/14   Serata introduttiva

14/10          Pizzica pizzica

21/10         Pizzica pizzica

28/10          Pizzica pizzica

30/10         Festa da ballo

04/11         Pizzica pizzica

11/11         Pizzica pizzica

18/11         Ballo sul tamburo

25/11         Ballo sul tamburo

02/12        Ballo sul tamburo

09/12        Ballo sul tamburo

16/12        Ballo sul tamburo      

Leggi tutto...

Laboratorio Danza Popolare Firenze 2013-14

PROGRAMMA

I CICLO: VIAGGIO NEL SUD (11 incontri: dall'8 ott. al 17 dic. 2013).

Come di consueto, il viaggio nella danza popolare italiana comincia dal sud e si studiano in maniera specifica le varietà di tarantelle e batticulo di una delle terre più ricche di balli in Italia: l'Irpinia, zona montuosa della Campania. Completa il panorama un approdo oltremare nella ricca terra di Sardegna, con balli sardi di varia provenienza (passu torrau o mamoiadina, ballu seriu. ballu tzoppu, ballu logudoresu, tres passos). 

- II CICLO: BALLI TOSCANI E ROMAGNOLI (11 lez.: 15/01 - 15/04)

Continueremo a mettere a fuoco i balli dell'area aretina (manferina, furlana, ballinsei, mazurka vecchia, sciotis, trescone casentinese) e della Romagna (manfrine varie, russiano, saltarello, furlana, scotis, ecc.). È una sezione importante perché molte danze sono oggi scomparse e le conosciamo grazie all'indagine documentaria degli anni '80-90.

[Insegnanti: Tamara Biagi, Pino Gala, Tiziana Miniati]

Laboratorio di danza popolare di Firenze 2013-14

PROGRAMMA 2013-14

Siamo giunti al 37° anno del Laboratorio! Un primato assoluto in Italia. Cominciò nel lontano 1978.

Anche quest'anno abbiamo trasferito la didattica dei balli del sud più in voga (pizzica, tammurriata, tarantella di Montemarano) in appositi seminari di fine settimana, per approfondire meglio repertori con maggior concentrazione ed apposite ore teoriche. Le lezioni serali invece sono incentrate su balli di difficoltà medio-bassa più coinvolgenti e accessibili.

Ogni anno presentiamo delle primizie che non si trovano in nessun'altra didattica di danze popolari; ciò è possibile grazie ad una lunga ricerca sul campo e agli
studi sulle tradizioni d'ogni regione d'Italia. Il nostro lavoro continua come sempre da ormai 37 anni con scientificità etnografica e rispetto filologico delle fonti, senza cedere al consumismo folk tornato così di moda di recente anche in vari ambienti toscani.

Leggi tutto...

Seminario di Tarantella montemaranese

23 e 24 novembre 2013

Presso la palestra della Scuola media "Machiavelli", P.za de' Nerli 2, Firenze (a 10 min. dalla stazione S.M.N, o bus 6, 11, 12, D)

PROGRAMMA

Tarantella di Montemarano nella forma processionale,in cerchio, a quattro o in coppia. Una delle tarantelle più complesse del Sud.
I balli saranno insegnati secondo le forme tradizionali originali, documentate nel corso di ricerche etnografiche degli anni '80 e '90.
(Ai partecipanti verrà consegnato un attestato di frequenza e informazioni scritte sui repertori con apposita bibliografia di approfondimento.) 

Leggi tutto...

PROGRAMMA

 laboratorio 2012-13

1 ottobre: Lezione introduttiva gratuita con balli popolari di gruppo.

 I CICLO: (dal 1° ott. al 17 dic. 2012)


VIAGGIO NEL SUD (9 incontri).

Come di consueto da alcuni anni il viaggio nella danza popolare italiana comincia dal sud e si prendono in esame tre repertori specifici: Carpino, Montemarano, area silana in Calabria. Il nome "tarantella" confonde le idee, perché va intesa non come una danza ma come un'ampia famiglia di danze, e il corso ne evidenzierà le notevoli differenze coreo-musicali.

SEMINARI
 (sabato h. 16-20, domenica h. 9-13): 8 ore ciascuno

6-7 ottobre 2012

Pizzica pizzica salentina: 
inss. T. Biagi, S. Gala.


10-11 noembre 2012
Ballo sul tamburo di Terzigno:
 inss. T. Biagi, M. Castagna, S. Gala.

II CICLO: (dal 7 gennaio al 18 marzo 2013)

BALLI TOSCANI E MARCHIGIANI
 (9 lezioni)

L'Italia centrale è poco nota fra gli appassionati del ballo popolare. Saranno messi a fuoco i balli dell'area aretina, della valle del Chienti e dell'Anconetano. È una sezione importante perché molte delle danze saranno insegnate oggi non si ritrovano più, le conosciamo grazie all'indagine documentaria degli anni '80.

[Insegnanti: Tamara Biagi, Pino Gala e Tiziana Miniati].

III CICLO: dal 2 maggio al 28 maggio 2013

LA TARANTELLA CALABRESE MERIDIONALE
 (5 incontri).

Un breve ciclo di lezioni dedicato ad un dei più complessi balli del sud: la tarantella di Bagnara Calabra, sul versante tirrenico.
[Inss.: Tamara Biagi e Pino Gala]

DOVE?
Palestra di San Niccolò - Via S. Miniato, n. 6, alla porta di S. Niccolò, (nel cancello di fronte alla gelateria), FIRENZE (zona Oltrarno).

QUANDO?
Ogni lunedì sera: dalle h. 21,15 alle h. 23,15. Ciascuna lezione dura 2 ore. Primo incontro il 4 ottobre. Inizio del corso il 3 ottobre 2011.

COME ARRIVARCI?
Dalla stazione S. M. Novella e da piazza Duomo: bus: 23 e D. In auto parcheggiare sul Lungarno adiacente.

Calendario attività 2014-15

Orario delle lezioni serali: 21,00 – 23,00

01/10/13  Serata introduttiva (gratis)

08/10  Tarantelle dell'Irpinia

15/10  Tarantelle dell'Irpinia

22/10  Tarantelle dell'Irpinia

26-27/10  Seminario di pizzica pizzica pugliese

Leggi tutto...

Corso di tamburello 2014-15

Tarantella Montemaranese

Ogni martedì (dal 15 ottobre 2013) dalle 20,30 alle 21, presso la palestra della Scuola media Machiavelli, P.za de' Nerli 2.

Insegnante: Massimo Castagna

Costo: 30 € per un totale di 6 ore

Per informazioni:
340-5131771, 349-4312349, 055-295179
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   

Info Utilità Con noi Contatti
Mappa del sito
Domande frequenti
Notizie
Recensioni
Catalogo
Blog
Download
Link
Gallery
Facebook
Twitter
You Tube
Multimedia
Contattaci