• Banner3.jpg
  • Banner4.jpg
  • Banner7.jpg
  • Banner1.jpg
  • Banner2.jpg
  • Banner6.jpg
  • Banner5.jpg

Laboratorio di Danza Popolare di Firenze 2014-15

SCUOLA DI BALLO POPOLARE  -  2014-2015  (38° anno)

Palestra Scuola Media "Machiavelli" - P.za de' Nerli, 3, in S. Frediano (da stazione Firenze SMN 10 min. a piedi; oppure bus 6, 11, 12, D, 17, 36, 3)

ogni martedì sera dal 7 ott. 2014 al 28 apr. 2015

Ogni tanto conviene ripartire. Nella gran confusione del cosiddetto “mondo folk”, nel quale molti propongono repertori di ennesima mano e si attribuiscono qualifiche a piacimento, noi testardamente ribadiamo ancora una volta il nostro approccio storico e filologico alla conoscenza delle tradizioni italiane.

Quest'anno abbiamo sdoppiato i corsi di danza, per favorire due utenze differenti e sottolineare l’importanza e la ricchezza del ballo legato nostrano.

Dai nostri archivi preleviamo di anno in anno alcune delle tante documentazioni cine-video di feste, musiche e balli e le proponiamo ai soci-corsisti per diffondere conoscenze etnografiche nel pieno rispetto dei modelli osservati e nell’analisi comparativa delle evoluzioni espressive della società odierna. In altre parole si tratta di una piccola tappa del processo di valorizzazione del patrimonio culturale italiano.

Nel contempo vogliamo rinsaldare attraverso il pretesto del ballo popolare delle nostre regioni le amicizie e la convivialità benefica, cui la stessa danza agropastorale assolveva in passato e ancora oggi laddove è rimasta in funzione. Divertirci e relazionarci, per sperimentare o recuperare linguaggi corporei smessi o rarefatti, rifunzionalizzando così vecchie e nuove funzioni del ballo: divertirsi conoscendo.

Come abbiamo fatto in passato con il progetto “ESULI PENSIERI”, torniamo quest’anno a confrontarci di nuovo col vissuto dei nuovi cittadini che provengono da altri Paesi, piuttosto che cedere alle facili mode coreutiche di turno. Dalla conoscenza reciproca di culture diverse uscirà la società meticciata del domani, nel rispetto delle diversità reciproche. Riprendiamo lo studio – pur se parziale – sui balli di un paese neolatino e balcanico: la cultura rumena.

Anche il corso avanzato vuole recuperare molti del balli ottocenteschi da sala penetrati nelle varie regioni. Un discorso coreutico confluito nel repertorio di balli ottocenteschi è fatto di mille balli e sue varianti, di cui oggi rimane l’uso parziale del “ballo liscio” delle balere.

In ogni caso, come sempre, si farà uso di brani musicali originali, registrati sul campo durante la ricerca.

 

PROGRAMMA

CORSO DI BASE  - martedì sera dalle h. 21,30 alle h. 23

I CICLO (1 introduttivo + 10 incontri settimanali: dal 7 ott. al 16 dic. 2014):

Si inizia con i balli del sud più in voga (pizzica pizzica, ballo sul tamburo)

II CICLO (13 incontri settimanali: dal 13 gen. al 28 apr. 2015)

si prosegue con i tanti balli in cerchio di varie regioni italiane, idonei alla socializzazione del gruppo: tarantella calabro-lucana e montemaranese, balli sardi, batticulo, spallata, vinchia, lavanderina, manfrina romagnola, trallallero, vitadoro, ballo dei gobbi, curento, ecc.

A conclusione una sezione di balli rumeni insegnati da una ballerina del gruppo folklorico di Dobrogea.

CORSO AVANZATO - martedì sera dalle h.20 alle h. 21,30

(13 incontri quindicinali: dal 14-10-14 al 21-4-15)

Balli a coppia legata semplici e figurati: passetto, valzer, polka, mazurka, fox-trot, tango, sor Cesare, marsigliesa, scotis, sciatamarra, danzo, marzucca vecchia.

Il “ballo liscio” è un patrimonio tradizionale ormai acquisito e frequentato in tante sale da ballo; affronteremo le forme popolari e non etichettate dal “liscio standard” competitivo, anzi andremo alla scoperta dei tanti balli figurati diffusi in tutte le regioni italiane.

[Insegnanti di ballo: P. Gala, T. Biagi, T. Miniati, M. Castagna, V. Stoica]

Feste da ballo, lezioni teoriche, esperienze di ricerca

SCUOLA DI MUSICA POPOLARE

- CORSO DI TAMBURELLO.
Martedì sera a partire dal 21 ott. lezioni quindicinali dalle 20 alle 21,30
Corso per principianti (10 ore) nella palestra di P.za de’ Nerli per apprendere la tecniche per ballo. Insegnante: Massimo Castagna.

14 e 15 marzo 2015 -SEMINARIO DI BALLI SARDI

Corso intensivo (sabato h. 15,30- 19,30, domenica h. 9-13) sui balli di Samugheo (NU), tenuto dalla ballerina tradizionale samughese Luisella Porcu. Prenotarsi per tempo, ospitalità gratis.

TARIFFE DEI CORSI

-  DANZA: Formula piena (tutto l’anno con saldo a inizio corso):
Tariffa intero anno del corso di base: 130 € (sconto studenti: 100 €).
Tariffa intero anno del corso avanzato: 70 € (sconto studenti: 50 €).
Tariffa intera dei due corsi di ballo: 180 € (sconto studenti: 140 €).

- DANZA: Formula a sezioni
1° ciclo: Balli del sud
:     70 €
2° ciclo: Balli in cerchio:     90 €

Seminario intensivo di balli sardi:     30 € (studenti 25 €)

TAMBURELLO: 10 ore di lezione: 30  €

 + Tessera annuale dell’Associazione Taranta: 15

(Le entrate economiche servono a finanziare le attività dell’Associazione)

Info Utilità Con noi Contatti
Mappa del sito
Domande frequenti
Notizie
Recensioni
Catalogo
Blog
Download
Link
Gallery
Facebook
Twitter
You Tube
Multimedia
Contattaci