• Banner1.jpg
  • Banner4.jpg
  • Banner7.jpg
  • Banner2.jpg
  • Banner6.jpg
  • Banner5.jpg
  • Banner3.jpg

Laboratorio di danza popolare di Firenze

TARANTA - Associazione Culturale Tradizioni Popolari

LABORATORIO di DANZA POPOLARE di FIRENZE
affiliata alla UISP Lega Danza - Settore Danze Etniche 

 

 

Programma 2015-2016 - (39° anno) 


SCUOLA DI BALLO POPOLARE
Palestra Scuola Media "Machiavelli" - P.za de' Nerli, 2 - Firenze
in S. Frediano ogni martedì sera: 6 ott. 2015 - 31 mag. 2016
Da stazione SMN 10 min. a piedi. Bus 6, 11, 12, D, 17, 36, 3

“Ballare di corpo e di mente”

Universalmente si sa: il ballo è benefico se vissuto nei modi idonei.
Il ballo tradizionale locale, proprio perché proviene dall’esperienza plurigenerazionale, è stato provato e riprovato nella sua efficacia di benessere sociale.
Studiare praticando la danza di tradizione nelle forme originali vuol dire anche comprendere i tratti peculiari di ciascuno di essi e sentirne gli effetti su se stessi e in relazione agli altri, poiché la danza di tradizione ci relaziona sempre con l’altro.
Ecco perché oltre a muovere i corpi nei nostri corsi si attivano anche le menti, per cercare, osservare e capire.
Da tanti anni cerchiamo appunto di ballare col corpo e con l’intelligenza.

Quest'anno abbiamo sdoppiato i corsi di danza, per favorire due utenze differenti e sottolineare l’importanza e la ricchezza del ballo legano nostrano. Fra il migliaio di danze filmate in ogni regione d’Italia, quest’anno abbiamo scelto i repertori che trovate qui di seguito. 



PROGRAMMA

CORSO SUD  - martedì sera dalle h. 20,30 alle h. 21,30

Per rispondere alle continue richieste di danze del sud d’Italia, abbiamo allestito un corso con repertorio che noi scherzosamente abbiamo definito “Montemarapizzicamurriata”.

Le varie forme di pizzica pizzica pugliese, il ballo sul tamburo e la tarantella di Montemarano (famoso paese dell’Irpinia che più degli altri ha conservato un attaccamento tenace al ballo) sono i balli più di moda tra gli appassionati di balli popolari italiani, ma noi li collocheremo nelle loro varianti locali: pizzica pizzica di Cutrofiano (LE), di Ruffano (LE) e di Cisternino (BR); o ballë ‘n copp’o tammurrë (detto più spesso tammurriata) di Terzigno e S. Giuseppe Vesuviano (NA).

CORSO ITALIA - martedì sera dalle h. 21,30 alle h. 23

I CICLO (1 introduttivo + 8 incontri settimanali: dal 13 ott. al 15 dic. 2015).
Balli dell’Italia centrale: dalle vivaci saltarelle abruzzesi (saltarelle a quattro e in coppia della Val di Sangro, saltarella teramana) ai divertenti balli della Maremma toscana (veneziana, galletta, ballo dei gobbi, trescone).

II CICLO (9 incontri settimanali: dal 12 gen. al 22 mar. 2016)
Balli sud-nord: dalle diverse tarantelle calabresi (tarantella della Sila e nord-calabrese) ai balli dell’Appennino emiliano (morettina, giga, saltarello montanaro, baraben, manfrina con vitadoro, galoppa, ballo dei gobbi).

CORSO AVANZATO - 8 incontri: 5 aprile 22 maggio 2016
Ballo liscio e figurato: passetto, valzer, polka, mazurka, fox-trot, tango, marsigliesa, vari scotis, sciatamarra, marzucca vecchia, .

Il “ballo liscio” è un patrimonio tradizionale ormai acquisito e frequentato in tante sale da ballo; noi però affronteremo le forme popolari ottocentesche ritrovate durante i 40 anni di ricerca, compresi alcuni interessanti balli figurati diffusi in tutte le regioni italiane.

[Insegnanti di ballo: P. Gala, T. Biagi, T. Miniati, M. Castagna]

Feste da ballo, lezioni teoriche, esperienze di ricerca disseminate durante l’anno.

* * *

SCUOLA DI MUSICA POPOLARE


- CORSO DI TAMBURELLO

• Martedì sera a partire dal 5 aprile 2016 dalle 20,30 alle 21,30. Palestra Scuola primaria Machiavelli, Piazza de’ Nerli 2 - Firenze
Corso per principianti (10 ore): pizzica e tammurriata.
Insegnante: Massimo Castagna.


- CANTARE A VEGLIA. Serate conviviali
Incontri gratuiti di canto popolare ogni 15 giorni
• Giovedì sera dalle h. 20,30 alle 22,30, presso la sede dell’Associazione Taranta, in via degli Alfani 51.
Ascolto guidato di registrazioni originali di canti di varie regioni e il piacere di cantare fra noi, fra qualche tarallo e un bicchiere di vino.

 

CALENDARIO ATTIVITÀ

                        CORSO SUD                                  CORSO ITALIA

Orario lezione 20,30-21,30             Orario lezione: 21,30 - 23

06/10/15        ore 21         •  Serata introduttiva

13/10            • Pizzica pizzica                              • Saltarella abruzzese

20/10            • Pizzica pizzica                              • Saltarella abruzzese

27/10            • Pizzica pizzica                              • Saltarella abruzzese

03/11             • Pizzica pizzica                              • Saltarella abruzzese

10/11            • Pizzica pizzica                              • Saltarella abruzzese

17/11            • Pizzica pizzica                              • Balli maremmani

24/11            • Pizzica pizzica                              • Balli maremmani

01/12            • Pizzica pizzica                              • Balli maremmani

15/12                                    Festa da ballo

05/01/16                  # Esperienza di ricerca: Befanate e Pasquelle

12/01            • Tarantella Montemarano           • Tarantelle calabresi

19/01            • Tarantella Montemarano           • Tarantelle calabresi

26/01            • Tarantella Montemarano           • Tarantelle calabresi

02/02            • Tarantella Montemarano           • Tarantelle calabresi

16/02                         Festa da ballo in maschera

23/02            • Tammurriata                               • Balli emiliani

01/03            • Tammurriata                                • Balli emiliani

08/03            • Tammurriata                                • Balli emiliani

15/03            • Tammurriata                                • Balli emiliani

22/03            • Tammurriata                                • Balli emiliani

 

                        CORSO DI MUSICA                       CORSO AVANZATO

05/04            • Corso tamburello                                    • Liscio figurato

12/04            • Corso tamburello                                    • Liscio figurato

19/04            • Corso tamburello                                    • Liscio figurato

26/04            • Corso tamburello                                    • Liscio figurato

30/04                        # Esperienza di ricerca: I maggi in Toscana

03/05            • Corso tamburello                                    • Liscio figurato

10/05            • Corso tamburello                                    • Liscio figurato

17/05            • Corso tamburello                                    • Liscio figurato

24/05            • Corso tamburello                                    • Liscio figurato

31/05                        Festa da ballo

SEMINARI INTENSIVI
Le date dei seminari intensivi di fine settimana saranno precisati in seguito: essi si svolgono il sabato pomeriggio (h. 15,30-19,30) e la domenica mattina (h. 9,30-12,30).

 

INFORMAZIONI e ISCRIZIONI

www.taranta.it  -  Mail: taranta@taranta.it
Tel. 055-295178 (pomeriggio) - 349-4312349 - 347-6186994 – 347-5000000
Facebook: Taranta Tradizioni Popolari

[I contributi versati servono a finanziare le attività di ricerca e le pubblicazioni editoriali (cd, libri) dell’Associazione. I docenti dei corsi settimanali lavorano gratuitamente.

* * *

POST SCRIPTUM 

Una riflessione obbligata: l’importanza della memoria 

- Firenze 1978: parte per la prima volta in Italia un corso di danza popolare.
- Firenze 1979: Pino Gala e Tamara Biagi aggiungono alla loro ricerca sui canti popolari anche quella sulla danza tradizionale in tutta l’Italia e portano al Laboratorio di Danza Popolare di Firenze i vari balli che man mano documentano ovunque nel nostro Paese e studiano.
- Firenze 1987: nasce l’Ass. Cult. Taranta, che prende l’eredità del Laboratorio e lo conduce sino ai giorni nostri.

Nel frattempo in Italia dal pionierismo iniziale si diffonde la moda del ballo popolare: si moltiplicano corsi, insegnanti, festival, mentre le tradizioni etnocoreutiche progressivamente spariscono man mano che muoiono le vecchie generazioni. Restano solo attive poche “riserve del ballo locale”; altrove si reinventa e si contamina. Tra i balli reinventati la neo-pizzica diventa fenomeno di massa, ben lontana da forme e stili del mondo contadino.

Nella gran confusione di esibizionismi personali del cosiddetto “mondo folk”, il nostro percorso resta testardamente diverso: di fronte alla dilagante superficialità del consumismo dell’etnico, dove ciascuno s’improvvisa insegnante o inventa balli spacciati come “antichi”, noi amiamo la conoscenza scientifica basata su quarant’anni di pazienti ricerche e di intensi studi.

Per noi ogni anno i balli sono finestre per osservare la vita e i contesti di provenienza, per menzionare i racconti degli anziani, per ampliare l’approccio storico e antropologico alle tradizioni italiane, ma con semplicità e allegria. I nostri modelli di riferimento restano i balli visti e filmati nelle feste e nell’indagine domiciliare, eseguiti dai portatori della tradizione, così come essi l’avevano appresa dai loro antenati. Ecco perché tutto quello che insegniamo è poi confortato dai nostri video inediti di ricerca, nei quali gli allievi possono osservare le forme originali delle danze, gli stili e lo “spirito” con cui ogni comunità viveva le proprie feste. 

Info Utilità Con noi Contatti
Mappa del sito
Domande frequenti
Notizie
Recensioni
Catalogo
Blog
Download
Link
Gallery
Facebook
Twitter
You Tube
Multimedia
Contattaci