• Banner1.jpg
  • Banner2.jpg
  • Banner5.jpg
  • Banner6.jpg
  • Banner7.jpg
  • Banner3.jpg
  • Banner4.jpg

CONCORDANZE: La saltarella della Laga

CONCORDANZE & TRATTURI 2018-19

Itinerari di uomini e culture lungo i tratturi.

Viaggio nei balli e nei contesti culturali dell’Italia centro-meridionale

Progetto di Pino Gala


SEDE: Società Operaia di Mutuo Soccorso, P.zza d'Albenzio – Spoltore (PE)
Sabato pomeriggio 19 gennaio 2019 – h. 15,30-19,30


LA SALTARELLA nei monti della Laga

L’Appenino teramano, prima di incontrare la maestosa presenza del Gran Sasso, presenta una conformazione montuosa dalle vette più arrotondate: sono i Monti della Laga, che si estendono dalla Valle Castellana e al versante settentrionale della valle del Vomano fino al versante occidentale di Amatrice e all’alta valle del Velino (abruzzese da secoli sino al 1927).

In questa zona montuosa si sono conservate fino agli scorsi decenni delle forme di saltarella estremamente vivace e virtuosa. Con la musica dai ritmi e dalle cadenze incalzanti, con la presenza di ciaramella e tamburello nel versante amatriciano, con “lu ddu bottë” sul versante adriatico.

 

La saltarella in programma, documentata a fine anni ’80 del secolo scorso nella lunga ricerca capillare e sistematica di Pino Gala, era allora molto praticata da persone adulte, ma già si avvertiva l’abbandono delle pratiche coreomusicali delle nuove generazioni, dovute, oltre che alle trasformazioni dei modelli di vita socio-culturale, anche a migrazioni per ragioni di studio e di lavoro.

Le espressioni delle tradizioni locali non si differenziano a nettamente secondo i confini amministrativi o orografici, ma si contaminano e si influenzano vicendevolmente a seconda dei rapporti sociali. Ecco perché in Abruzzo anche la musica e la danza etnica si mutano gradualmente e si relazionano fra loro con sfumature.

L’estrema zona interna a settentrione inevitabilmente ha trasportato nel proprio modello coreutico elementi che ritroviamo sia nel versante amatriciano che nell’area picena. Ogni ibridismo è interessante soprattutto se diventa identificativo di una comunità. La saltarella dei vari borghi dei monti della Laga è questo, una tessitura originale di moduli e figure che in parte troviamo tutto intorno.

All’interno del seminario vi sarà anche un momento di contestualizzazione culturale del repertorio con supporto di video di ricerca.

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI

- Informazioni e iscrizioni: www.icoloridelterritorio.org - Edgardo 338-5619192

- Informazioni didattiche sul ballo: www.taranta.it / Mail: taranta@taranta.it. / Tel. 347-5000000 (Pino)

Le iscrizioni si prenotano per telefono o mail e si effettuano a inizio di ogni incontro.

Evento organizzato da Ass. "Taranta" Tradizioni Popolari di Firenze, Associazione "I Colori del Territorio di Spoltore" e dalla Società Operaia di Mutuo Soccorso di Spoltore

 

PROGRAMMA DEI SEMINARI di CONCORDANZE & TRATTURI

19 gennaio 2019: CONCORDANZE: la saltarella dei monti della Laga

2 febbraio 2019: CONCORDANZE: le saltarelle della Val di Sangro

23 marzo 2019: TRATTURI: tarantelle del Gargano

6-7 aprile 2019 TRATTURI: tarantelle lucane

4-5 maggio 2019 TRATTURI: tarantelle e balli siciliani

Info Utilità Con noi Contatti
Mappa del sito
Domande frequenti
Notizie
Recensioni
Catalogo
Blog
Download
Link
Gallery
Facebook
Twitter
You Tube
Multimedia
Contattaci