• Banner3.jpg
  • Banner2.jpg
  • Banner4.jpg
  • Banner7.jpg
  • Banner6.jpg
  • Banner1.jpg
  • Banner5.jpg

Corso di balli toscani a Roma

SUONI DI PASSI - terzo incontro
BALLI POPOLARI DELLA TOSCANA

Per la terza tappa del nostro viaggio nella danza popolare italiana approdiamo in Toscana!

Esploreremo i contesti e i linguaggi di molti balli poco conosciuti attraverso lezioni tecniche e testimonianze video.

QUANDO
Sabato 18 aprile 2015

DOVE
Presso l'Associazione Culturale Il Sole e la Luna,
in via Casilina Vecchia 115 - ROMA


ORARIO DELLE LEZIONI (h. 15-21)
ore 15:presentazione e lezione pratica
18: lezione teorica con video e APERITIVO!
18,45: lezione pratica

REPERTORIO DEI BALLI
trescone, giga marina, punta e tacco, manfrina aretina, ballo dei gobbi, veneziana, sciotis, polka rossa.


DOCENTI
Pino Gala (curriculum: http://www.taranta.org/taranta/curricula/149-giuseppe-pino-michele-gala.html)
Sabina Gala (curriculum: http://www.taranta.org/taranta/curricula/159-sabina-gala.html)

COSTI e PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Il seminario si compone di 6 intense ore di lezione e costa solo 30 €
Per partecipare è obbligatorio prenotarsi entro giovedì 16 aprile 2015 per limiti di posti.

INFORMAZIONI & ISCRIZIONI
340-5131771
347-5000000
taranta@taranta.it


RAGIONI E TAPPE DI UN ITINERARIO
Fra il ‘600 e l’800 l’Italia fu percorsa dalla fervida moda europea del “Grand tour”: intellettuali, artisti, archeologi, nobili e borghesi venivano a visitare il “bel paese” e le sue meraviglie d’arte. Dai diari dei viaggiatori si sono costruiti luoghi comuni e un immaginario collettivo ancora oggi radicati nel mondo. Tra le pagine dei diari v’erano anche accenni al folklore delle varie culture italiane.
Anche negli ultimi 40 anni alcuni ricercatori hanno percorso tutta l’Italia per documentare canti, musiche e danze ancora rintracciabili nelle tradizioni locali. Nel frattempo molte di queste stesse espressioni sono scomparse, altre si sono trasformate, poiché la plurisecolare civiltà contadina ha subìto le mutazioni più radicali della sua storia.
Adesso pratiche e saperi della tradizione locale stanno acquistando progressivamente valore e vengono intesi come un’importante eredità da riscoprire, tutelare e valorizzare.
Nella danza popolare in Italia dominano i modelli di moda e spesso fortemente corrotti rispetto alle forme originarie, mentre sono tralasciati numerosi esempi che rischiano di restare per sempre del tutto sconosciuti. Per questo si avverte l’urgenza di ripercorrere un itinerario fra le tante danze e le musiche dimenticate.
Vogliamo riproporre, dunque, un viaggio ideale nel folklore musicale e coreutico delle varie regioni d’Italia, andando a mostrare, far conoscere e praticare balli spesso inediti, proposti nei modi originari e corredati di documentari etnografici dei decenni scorsi. La presente edizione si specializza sulle regioni dell’Italia centrale.
Frequentare, dunque, questo “laboratorio dei passi perduti” è una rara e preziosa occasione da carpire a volo.

Info Utilità Con noi Contatti
Mappa del sito
Domande frequenti
Notizie
Recensioni
Catalogo
Blog
Download
Link
Gallery
Facebook
Twitter
You Tube
Multimedia
Contattaci