• Banner3.jpg
  • Banner7.jpg
  • Banner1.jpg
  • Banner6.jpg
  • Banner4.jpg
  • Banner2.jpg
  • Banner5.jpg

IL LACCIO D'AMORE e ALTRI BALLI DI PENNA SANT'ANDREA (TE)

CONCORDANZE - Culture tradizionali nelle terre d’Abruzzo
 
Spoltore (PE), Sabato 9 aprile 2022, h. 15,30-20
Sede della Società Operaia, Piazza G. D'Albenzio, 1
 
PROGRAMMA
h. 15,30: Iscrizioni
h. 16,00: Lezione tecnica sul Laccio d'Amore e altre danze di Penna S. Andrea
h. 18,00: Lezione teorica con documenti video inediti
h. 18,45: Lezione tecnica
h. 20,00: Cena condivisa e intrattenimento musicale.
 
Docenti:
prof. Pino Gala, antropologo della danza
dr. Tiziana Miniati, ricercatrice
 
INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
Per poter partecipare al seminario bisogna prenotarsi telefonando o mandando msg ai seguenti numeri, oppure segnalando la propria presenza sull’evento di Facebook.
338-5619192 (Edgardo), 347-6186994 (Tiziana), 347-5000000 (Pino).
Vi aspettiamo!
 
IL LACCIO D'AMORE
e il folklore coreo-musicale a Penna Sant'Andrea
III puntata sulla cultura del ballo tradizionale in Abruzzo
Vi sono comunità che da più generazioni hanno orgogliosamente investito sulle proprie tradizioni, valorizzando in modo particolare il proprio patrimonio di musiche e danze. Penna Sant'Andrea è un piccolo centro collinare nella media Val Vomano in provincia di Teramo. Sin dalla fine dell'800 agli anni '10 del XX sec. e poi dal 1921 sino ad oggi è attivo un gruppo folkloristico che ha assunto il ruolo di rappresentare e far conoscere il repertorio di balli locali, tra i quali splende per rarità e particolarità la danza con l'intreccio di nastri ("fettucce") colorate attorno al palo, detta "laccio d'amore".
Il "laccio d'amore" a Penna è eseguito con varie trame: all'intreccio di base, tipico delle versioni carnevalesche presenti anche in altre parti del centro-sud d'Italia, si aggiunge quello con le "due treccette" e quello con il doppio intreccio a cerchi concentrici.
Il laboratorio presso la bella sede della Società Operaia di Spoltore farà conoscere questo patrimonio locale: la conoscenza migliore sta nel calarsi nelle tecniche e nelle coreografie dei balli, a partire dagli intrecci dei nastri. Dopo aver provato a far riuscire il meccanismo di intreccio e scioglimento dei nastri, i partecipanti potranno provare anche balli di corollario del "Laccio d'amore", come il "trallallero" e alcuni esempi di balli gioco (il ballo del merlo, della scopa, della sedia, ecc.)
Inoltre, nella lezione teorica del prof. Gala, si inquadrerà storicamente e antropologicamente la peculiarità della comunità pennese, con supporto di video di ricerca, fonti storiche dei balli, aneddoti e reportage di ricerca sul campo.
 
 
Organizzazione: Ass. I colori del territorio, Ass. Cult. Taranta aps
Il laboratorio si svolgerà in sicurezza secondo le vigenti normative anticovid: green pass, mascherina, igienizzazione delle mani, preferenza per figure coreutiche distanziate (all'antica).
Info Utilità Con noi Contatti
Mappa del sito
Domande frequenti
Notizie
Recensioni
Catalogo
Blog
Download
Link
Gallery
Facebook
Twitter
You Tube
Multimedia
Contattaci