• Banner7.jpg
  • Banner4.jpg
  • Banner6.jpg
  • Banner1.jpg
  • Banner5.jpg
  • Banner3.jpg
  • Banner2.jpg

TRESCONE A VEGLIA

Laboratori didattici sui balli della tradizione maremmana

Presso il Circolo ARCI Khorakhanè – Sala Spazio 72
in via Ugo Bassi, n. 62 Grosseto

Secondo incontro: 16 dicembre 2017

Conferenza, documenti video, lezione di danza, cena e veglia a ballo.

L'Archivio delle tradizioni popolari della Maremma toscana, il centro studi di danza tradizionale l'Ass. Cult. Taranta e il Circolo Arci "Khorakhorè" organizzano dei brevi seminari a cadenza mensile per conoscere il complesso mondo culturale che si esprimeva attraverso la festa, la danza e la musica anche in Toscana. 
Oggi i linguaggi ritualizzati dei corpi stanno mutando, il patrimonio coreutico sta lentamente scomparendo.
Gli incontri tenuti da ricercatori che hanno percorso la Maremma negli anni ’80 restituiranno alle nuove generazioni locali i balli documentati nelle loro forme originali.
È un’occasione speciale per insegnanti, gruppi folk, associazioni e appassionati di folklore per riappropriarsi di pratiche socializzanti che anche oggi possono recuperare le loro originarie funzioni di divertimento, aggregazione e consolidamento di identità culturale.

PROGRAMMA
- h. 15,15: iscrizioni al seminario
- h. 15,30: presentazione del corso e del repertorio di ciascun incontro
- h. 15,45: lezione di ballo
- h. 17,45: lezione teorica (storia, contestualizzazioni e video)
- h. 18,30: lezione di ballo
- h. 19,30 : chiusura della parte didattica
- h. 20,00: cena collettiva
- h. 21,30: festa da ballo

 


Repertorio didattico del 2° incontro:
Balli maremmani in gruppo: galletta e veneziana.

Docenti: prof. Pino Gala (antropologo della danza), dr. Tiziana Miniati (ricercatrice), dr. Sabina Gala (antropologa).

INFO
Per informazioni, prenotazioni e iscrizioni:
Archivio Tradizioni Maremma: Paolo Nardini 338-3333098 – Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ass. Cult. Taranta: Pino Gala 347-5000000 – Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per prenotare la cena di sabato al Circolo ARCI Khorakhanè: Tel. 331 477 9872

ORGANIZZAZIONE:
Archivio delle Tradizioni Popolari della Maremma e l’Ass. Cult. “Taranta” di Firenze.

PROGRAMMA DELL'INTERA RASSEGNA
LA TRADIZIONE DEL BALLO POPOLARE IN MAREMMA

I INCONTRO – 11 novembre 2017
Balli maremmani in coppia legata
Marcetta, valzer, polka e mazurka nello stile popolare, sor Cesare.
[partecipazione gratuita + 15 € della cena]

II INCONTRO – 16 dicembre 2017
Balli maremmani in gruppo: Galletta e veneziana
[costo 15 € + 15 € della cena]

III INCONTRO – 13 gennaio 2018
Balli-gioco e zoomorfi della Maremma: ballo dei gobbi, ballo del riccio, ballo del fiasco, ballo dell’ahimè.
[costo 15 € + 15 € della cena]

IV INCONTRO – 3 febbraio 2018
Balli cantati o comandati in Maremma: ballo del chiamo, ballo della sorte, ballo al fiasco, sciotis
[costo 15 € + 15 € della cena]

V INCONTRO –3 marzo 2018
Il ballo sociale in Maremma: la quadriglia del Giglio, altre quadriglie.
[costo 15 € + 15 € della cena]

VI INCONTRO – 21 aprile 2018
Il ballo pantomimico in Maremma: il trescone
[costo 15 € + 15 € della cena]

La Maremma rappresenta oggi lo scrigno più prezioso di conservazione e rifunzionalizzazione delle tradizioni popolari che la Toscana possiede. I laboratori che andiamo a svolgere vuole sottolineare questo ruolo del territorio maremmano. Le nuove generazioni devono prendere coscienza di questa peculiarità e rendersi responsabili nella tutelare tale patrimonio immateriale come la musica, il canto e la danza.

Ripraticare tali espressioni vuol dire anche tornare a divertirsi in modo originale e indentitario, vuol dire guardarsi allo specchio e riaffermare ciò da cui veniamo e ciò che siamo.

 

 

Bisogno di memoria e ragioni di un reinnesto

L’operazione che si vuole mettere in atto con questo progetto è quella di restituire alle nuove generazioni i repertori coreutici che sono stati per fortuna documentati e fissati su supporti tecnici oggi utili a preservare la memoria di quelle pratiche dismesse. Dietro le nuove mode di ballo folk spesso reinventato, delocalizzato e consumistico (pizzica o taranta, balli del sud o stranieri), molti giovani si sono incuriositi verso il mondo contadino dei decenni scorsi. Urge quindi far comprendere loro come anche in Toscana gli studi etnocoreutici sono riusciti a documentare un vasto patrimonio di balli, musiche e canti legati alla pratica festiva che può essere rifunzionalizzato nella vita sociale odierna. 
La presente iniziativa dunque vuole reintegrare tratti di identità perduti: i balli che saranno insegnati nelle forme originali osservate avranno anche il conforto di notizie storiche e demologiche ed il supporto di documentari video registrati sul campo negli ultimi 40 anni.

Dispersioni e trasformazioni.
Nei 40 anni di capillare indagine e di studio dei balli di tradizione della Toscana svolti dall’Ass. Cult. Taranta di Firenze molte cose sono cambiate: 
- Sono passate nel frattempo due generazioni, quella che ha vissuto le due guerre mondiali e che ha raccontato il mondo contadino della prima metà del ‘900, e quella che ha vissuto la Resistenza, la ricostruzione e le trasformazioni socio-economiche degli anni ’50 e ‘’60 del XX secolo.
- Un immenso patrimonio orale di canti, musiche, balli, fiabe, racconti, proverbi, ecc. si è nel frattempo disperso e le nuove generazioni spesso ne sono del tutto all’oscuro, col rischio di perdita definitiva dei patrimoni locali. Alcuni rituali (come i maggi, le befanate, ecc.) sono stati recuperati negli anni ’70-80 grazie al lavoro di ricercatori e di centri di interesse etnografico come l’Archivio delle Tradizioni Popolari della Maremma. 
- La pratica coreutica e canora ha resistito in alcune aree marginali della regione (Maremma, Amiata, Lunigiana e Garfagnana) sino agli anni ’90. In seguito le nuove generazioni si sono mostrate poco interessate al recupero di tali aspetti e con la morte degli anziani molte forme sono andate disperse.

Info Utilità Con noi Contatti
Mappa del sito
Domande frequenti
Notizie
Recensioni
Catalogo
Blog
Download
Link
Gallery
Facebook
Twitter
You Tube
Multimedia
Contattaci