• Banner6.jpg
  • Banner1.jpg
  • Banner2.jpg
  • Banner7.jpg
  • Banner3.jpg
  • Banner5.jpg
  • Banner4.jpg

Estadanza in Basilicata - Tricarico (MT)

11 - 17 agosto 2012

58a edizione di Estadanza

TARANTELLE DELLA LUCANIA

I BALLI-GIOCO IN ITALIA 

Corso specializzato e Scuola di Formazione UISP per insegnanti di danze popolari lucane

29 anni di Estadanza: memoria e patrimoni culturali.

Nata proprio in Basilicata nel 1984, la manifestazione da alcuni anni si è rinsediata in questa regione così poco nota e così ricca di tradizioni. Continua il lungo viaggio in carovana attraverso la grande mole dei balli italiani osservati e documentati sul campo da una meticolosa ricerca, che dura da oltre 35 anni e che ancora oggi sta portando alla luce balli del passato di cui si erano perse le tracce, o varianti coreutiche locali di balli già noti.
La Basilicata è una terra sorprendente, una miniera che nasconde nelle sue viscere una grande ricchezza di forme espressive, ricchezza che denota creatività culturale delle comunità agropastorali, i lunghi processi di acquisizione e di trasformazione, e quella maggiore autonomia che ogni comunità determinava rispetto ai modelli dominanti.

Oggi molti aspetti di questo immenso patrimonio culturale si vanno progressivamente perdendo per l'immancabile trasformazione delle concezioni e dei modi di vita. Resta a noi l'obbligo dello scavo e del recupero delle radici: maggiori sono le pendici sotterranee che si imbevono di saperi del passato, e maggiori sono le possibilità di una prospera crescita nel futuro. La settimana lucana di Estadanza sarà un'utile occasione per fare una specie di inventario di musiche, danze, canti, usi ed eventi festivi della tradizione tricaricense, con l'aiuto di esperti e della gente del posto, la quale è molto cosciente di ciò che le appartiene.

Le tante tarantelle della Lucania. Per Lucania s'intende un'area geo-culturale più ampia degli attuali confini regionali della Basilicata. Il Cilento, il Vallo di Diano, l'alta valle del Sele, il massiccio del Pollino e il nord-cosentino mostrano forme espressive abbastanza omogenee. La sua posizione centrale nell'Italia meridionale rispetta anche sul piano sostanziale il ruolo di profonda riserva di tradizioni e di linguaggi propri.
Quest'anno ci riaffacciamo nel composito mondo della tarantella materana, poco nota negli ambienti folkloristici e di riproposta urbana; inoltre continueremo l'esplorazione nella tarantella "figurata", si tratta di una creazione coreutica eclettica, che ha incorporato contraddanze sette-ottocentesche di varia provenienza e frammenti di tarantellepiù antiche locali.

Tricarico, un paese ricco di tradizioni. Con grande piacere torniamo a vivere una settimana a stretto contatto con la vita e le persone di questo bel paese del sud. Ci saranno lezioni specialistiche sul variegato mondo della danza popolare lucana. Verrà esposta una esaustiva radiografia delle abitudini festive delle varie zone della regione, spesso diverse tra loro.

Un laboratorio aggiuntivo. In più c'è un corso nel corso, un laboratorio di balli-gioco, divertenti ed istruttivi, utili soprattutto da applicare a scuola. Attingeremo da giochi danzati scoperti in varie regioni italiane, sia dal mondo infantile che da quello adulto. Si impara a cantare, a scherzare, a competere piacevolmente.

Le giornate saranno laboratoriali (lezioni di ballo, lezioni teoriche di Antropologia della danza e di Storia delle tradizioni popolari) e in parte itineranti (visite e incontri nei comuni della zona).

• LABORATORIO SUI BALLI DELLA BASILICATA

DISCIPLINE e DOCENTI

Antropologia Culturale: prof. Enzo Alliegro (Univ. Federico II di Napoli): ore 4.

Antropologia della danza ed etnomusicologia: prof. Giuseppe M. Gala (Univ. di Sassari): ore 6.

Tecnica di ballo: ins. T. Biagi, P. Gala, T. Miniati e ballerini tradizionali (ore 16)

- Storia delle tradizioni popolari: (relazioni di incontri di studi sul folklore regionale) (ore 4)
Totale delle attività didattiche: ore 30

REPERTORIO DEI BALLI


Balli lucani: (tarantella tricaricese, tarantella cilentana,pastorale del Pollino a quattro, tarantelle in coppia,tarantella col fazzoletto)

Balli gioco: ballo della volpe, ballo del bacio, ballo del morto, la compagnia dei gobbi, pizzicantò, batticulo, ballo al fiasco, ballo della lavandaia.

• LABORATORIO DI MUSICA POPOLARE

Corso di organetto: (repertorio di tarantelle lucane), docente: Mario De Carlo (ore 8).

Corso di tamburello: (stile materano), docente: Antonio Guastamacchia (ore 6).

Laboratorio in fieri sul canto popolare: incontro con i cantatori tradizionali e esperienze di canto con loro.

• CONVIVIA: conversazioni a tavola con cultori, esecutori e testimoni anziani di tradizioni locali.

OSPITALITÀ

Alloggio
- Sistemazione economica: Tricarico è una bella cittadina storica della Valle del Basento (700 s.l.m.). I partecipanti saranno ospitati nelle celle (camere con 3-4 letti, con bagno in interno od esterno) del Convento della Chiesa del Carmine fuori mura, in collaborazione con Diocesi di Tricarico. Portarsi lenzuola, eventuale coperta e biancheria personale.

- Sistemazione più confortevole: chi vuole, può alloggiare a proprie spese in apaprtamenti in centro o in agriturismi in campagna (per informazioni rivolgersi all'Ass. Taranta).
Le lezioni si terranno nel Palazzo Ducale. Gli incontri culturali si svolgeranno nel Centro di Documentazione "Rocco Scotellaro" diretto dalla prof.sa Biscaglia.

Pasti:
La colazione, il pranzo e la cena saranno consumati nella mensa scolastica. I pasti saranno preparati da cuoche locali in collaborazione con la Pro Loco. Il servizio mensa spetta a turno agli estadanzini. Costo giornaliero complessivo 20,00 € (colazione, pranzo e cena).

VISITE, INCONTRI e FESTE
L'intera settimana - come annunciato sopra - prevede un'intensa attività di visite guidate etnografiche, artistiche e ambientali. Visite guidate sono previste a Tricarico, Tolve, Matera, “Dolomiti” lucane”.

Incontri di studio e dibattiti: con docenti universitari, ricercatori, organizzatori e protagonisti di tradizioni lucane.

Musica in piazza: musica spontanea da parte dei numerosi gruppi musicali tricaricesi, serenate lungo le strade del bel centro storico, improvvisazioni e ascolto di esecutori anziani.
.

"È FATTO GIORNO" - 14, 15 e 16 agosto: Rassegna di concerti, musica, balli, giochi e serenate.

Info Utilità Con noi Contatti
Mappa del sito
Domande frequenti
Notizie
Recensioni
Catalogo
Blog
Download
Link
Gallery
Facebook
Twitter
You Tube
Multimedia
Contattaci