• Banner7.jpg
  • Banner1.jpg
  • Banner6.jpg
  • Banner2.jpg
  • Banner4.jpg
  • Banner3.jpg
  • Banner5.jpg

    

Chi siamo


L'Associazione "Taranta", ente senza fini di lucro fondato ufficialmente nel 1987, raccoglie studiosi e appassionati di tradizioni popolari. La conoscenza, la tutela e la valorizzazione della cultura popolare italiana sono le sue finalità statutarie. La ricerca sul campo, la documentazione e lo studio di vari aspetti del folklore (canto, musica, danza, feste, religiosità, proverbi, cultura materiale, cucina, ecc.), la didattica, l'organizzazione di convegni e mostre, la produzione editoriale e discografica sono le principali attività della "Taranta".

L'associazione "Taranta" è oggi tra i più importanti centri al mondo di studi sulla danza etnica italiana: dopo oltre 25 anni di intensa ricerca in tutta Italia il suo Archivio di Documentazione Etnocoreutica costituisce la più ricca raccolta audio-cine-videografica, fotografica, bibliografica, discografica e iconografica oggi esistente sulla tarantella, il saltarello, la manfrina, il trescone, il ballo sardo, la spallata, la ballarella, la furlana e molti altri balli popolari italiani, di cui tanti esempi sono stati ripresi per la prima volta e molti di tali documenti oggi archiviati sono irripetibili.

La danza etnica italiana
Iniziata la lunga ricerca nel 1976 sul canto popolare, dal 1979 alcuni ricercatori con entusiasmo e dedizione si sono specializzati nello studio del ballo tradizionale, facendolo divenire così il principale campo d'interesse nella vita dell'Associazione. Partendo dall'analisi del fenomeno del tarantismo in Puglia e proseguendo con l'osservazione diretta del complesso mondo del ballo nella vita tradizionale italiana, i ricercatori hanno raccolto sin dal 1980 con metodologia etnografica sistematica un ampio patrimonio di documenti nelle feste rituali del profondo sud, della Sardegna e di diverse aree dell'Italia centrale e settentrionale. L'investigazione è proseguita poi in ambito domiciliare per reperire ulteriori documenti e memorie sulla cultura del ballo, della musica e del lavoro nella tradizione di molte regioni italiane.

Tante e sorprendenti le scoperte fatte, soprattutto di balli dati per estinti da tempo o di balli mai uditi menzionare, segno di un ricco patrimonio culturale un tempo vivo in Italia e che passa quasi inosservato o rischia in molti casi di estinguersi per sempre.

Alla ricerca etnografica si è aggiunta quella storica e iconografica. La danza etnica viene dunque studiata ormai da oltre vent'anni da molteplici ottiche di analisi.

Dall'A.D.E. alla pubblicazione di riviste, dischi e libri.
 
Da questo archivio, da altri archivi privati e dagli studi di alcuni ricercatori sono nate le pubblicazioni di:

Choreola, rivista di danza popolare italiana
* Ethnica, collana discografica di musica tradizionale originale
Quaderni della Taranta, saggi sui balli tradizionali

Info Utilità Con noi Contatti
Mappa del sito
Domande frequenti
Notizie
Recensioni
Catalogo
Blog
Download
Link
Gallery
Facebook
Twitter
You Tube
Multimedia
Contattaci