• Banner3.jpg
  • Banner2.jpg
  • Banner1.jpg
  • Banner6.jpg
  • Banner7.jpg
  • Banner5.jpg
  • Banner4.jpg

    

Un centro di studi e di ricerche sui balli etnici in Italia

La danza tradizionale alla fine degli anni '70 del XX sec. era quasi del tutto sconosciuto tra le discipline demo-etno-antropologiche In Italia. Considerato un campo di studi di scarsa importanza, la maggior parte dei folkloristi italiani aveva trascurato tale complesso aspetto della civiltà agropastorale, mentre sul piano spettacolare e di intrattenimento dopolavoristico il ballo popolare era uno delle attività più trattate. Dunque disinteresse scientifico e manipolazione spettacolare formavano il paesaggio che si affacciava ad alcuni ricercatori che alla fine degli anni '70 volevano capire cos'era rimasto del ricco patrimonio etncoreutico in Italia. Non rimaneva che rimboccarsi le maniche e andare a vedere, documentare e approfondire i balli sul territorio. Quella che doveva essere un'attività di semplice curiosità iniziale è diventata alla fine una ragione di vita: immergersi nel gran mare del ballo etnico e attingere modelli, contesti, biografie, analisi e teorie di un tema affascinante.

Nasce così la nostra esperienza, che con gli anni si è trasformata in competenza specifica. La quantità di documenti recuperati, l'aver potuto conoscere dal vivo balli, ballerini e suonatori, l'aver ampliato gli studi oltre la ricerca sul campo verso la costruzione di una storiografia dei balli italiani e l'acquisire testi, stampe, immagini, musiche e quant'altro possa contribuire a conoscere questo mondo hanno permesso di costituire il più ampio Archivio di Documentazione Etnocoreutica sulla danza italiana oggi esistente.

Inevitabilmente ci siamo confrontati con i ricercatori di altri Paesi. Dalle nostre iniziative, dai nostri stimoli e dai nostri esempi sono poi emersi e formati altri ricercatori, taluni occasionali, altri più persistenti. Non avendo mai avuto né committenti, né donazioni, abbiamo dovuto provvedere da soli a procurarci i mezzi finanziari per compiere ricerche e studi: così per finanziare le nostre iniziative ne abbiamo inventato delle altre: didattica, editoria, consulenza.

Dai nostri corsi didattici e dalle Scuole di Formazione da noi organizzate e dirette sono nati molti "insegnanti di danza popolare" o "artisti ballerini". Molti ci riconoscono gratitudine e paternità, altri - afflitti da presunzione - mostrano memoria labile, ma per tutti le nostre esperienze, pubblicazioni e indicazioni continuano ad essere valido riferimento.

Info Utilità Con noi Contatti
Mappa del sito
Domande frequenti
Notizie
Recensioni
Catalogo
Blog
Download
Link
Gallery
Facebook
Twitter
You Tube
Multimedia
Contattaci