• Banner3.jpg
  • Banner2.jpg
  • Banner7.jpg
  • Banner5.jpg
  • Banner6.jpg
  • Banner1.jpg
  • Banner4.jpg

    



Iscriviti alla Newsletter

Estadanza a Galatina 2013

GALATINA (LE)
  10 - 16 agosto 2013
60a edizione di Estadanza

 

ESTADANZA IN SALENTO (XII anno)
 "Officina di pizzica pizzica tradizionale": 
(la pizzica "legata")

"IL BALLO CHE CURA" - Seminario di studio

Continua per il dodicesimo anno consecutivo (6 a Galatina, 5 a Corigliano d'Otranto e 1 anno a Castrignano dei Greci) la positiva esperienza dei laboratori didattici sulle espressioni musicali e coreutiche della cultura tradizionale pugliese, che ha visto la partecipazione di centinaia di giovani provenienti dalla Puglia, da varie regioni italiane e dall'estero. In questi anni il Laboratorio si è contraddistinto dai tanti corsi di "neo-pizzica" per la sua serietà d'impostazione, per il rigoroso profilo storico ed etnografico e per la partecipazione di validi esperti di Etnocoreologia, di tradizioni salentine, di tarantismo e di Antropologia culturale nel ruolo di docenti. L'Officina di tradizioni coreo-musicali 2013 presenta peculiarità introvabili altrove:

 

- Forme tradizionali della pizzica pizzica (comprese anche la figure legate del ballo).
.- Balli ottocenteschi tradizionali del Salento e della Murgia dei trulli (polka rossa, scotis, quadriglia).
- "Il ballo che cura": seminario di studio con percorsi di danzaterapia tradizionale. Immersione in alcuni balli dagli evidenti tratti terapeutici.

Il corso di danza è intensivo perché prevede un totale di 27 ore di lezioni in pochi giorni. Dunque vi aspetta un periodo intenso di attività ed esperienze. Le serate saranno arricchite da concerti concomitanti in vari centri della penisola salentina. In questi stessi giorni partono i concerti della Notte della Taranta. 
I balli saranno insegnati nelle forme tradizionali osservate dagli anziani e documentate durante la ricerca; sul piano teorico le lezioni verteranno ad illustrare le radici storiche del tarantismo e le questioni teoriche che il fenomeno ha sollevato nei secoli. Sul piano etnocoreologico sarà posta molta attenzione sulla STORIA DELLE DANZE TRADIZIONALI DELLA PUGLIA. I balli pugliesi verranno analizzati nella loro tipologia formale e antropologica, senza cedere alla retorica - oggi così di moda - e alle suggestioni classicheggianti, parallelamente si cercherà di comprendere i meccanismi di nuove invenzioni e di trasformazione di espressioni-simbolo e di costruzioni culturali come la musica e la danza.

LABORATORIO DIDATTICO DI DANZA

SCUOLA DI BALLI TRADIZIONALI DEL SALENTO E DELLA PUGLIA

DISCIPLINE:
- Storia del tarantismo (prof. E. Imbriani, Univ. di Lecce): ore 4

Antropologia della danza e Storia della danza popolare pugliese (prof. G. Gala, etnocoreologo): ore 6

Tecnica del ballo (Biagi, S. Gala, Miniati): ore 17

Repertorio coreuticopizzica pizzica salentina (di Cutrofiano e Ruffano), le "figure legate" della pizzica pizzica (area grika), scotis di Corigliano d'Otranto; pizzica pizzica, scozio e polka rossa della Murgia dei trulli; tarantella di Carpino; quadriglia. 
Le figurazioni a coppia legata della pizzica pizzica: si ampliano il numero delle varianti del già complesso repertorio della pizzica pizzica tradizionale pugliese [vedi riquadro più in basso]. Agli iscritti verrà inviato il prospetto degli orari delle lezioni dell'intera settimana. Inoltre saranno messi a disposizione testi e schemi, riferimenti bibliografici e cd con musiche originali sui balli pugliesi.

"IL BALLO CHE CURA" 


Seminario di danzaterapia tradizionale, parallelo al corso di balli pugliesi. Una delle ragioni del successo della pizzica pizzica pugliese sta nel suo uso durante la coreoterapia del tarantismo e nella creduta capacità guaritrice della danza, ben oltre l'annullamento dell'efficacia del veleno. Ora che il tarantismo pugliese è da decenni fenomeno realmente estinto, la ricerca sul campo ha scoperto modelli di danza ancora in uso che sono a tutti gli effetti forme efficaci per il raggiungimento di un benessere psicofisico, che motiva l'attaccamento a tali danze. Il percorso didattico muove da lunghe osservazioni di particolari realtà coreutiche presenti in Italia, nelle quali i detentori di tali tradizioni si beneficiano di euritmia sperimentata. Gli allievi saranno condotti gradualmente ad avvicinarsi a tali dimensioni motorie e ad osservarne e sperimentarne tecniche ed effetti . (7 ore)

"TARANTA ETNOFILM"
Rassegna cinematografica del documentario etnografico su "Musica e Carnevale"

OSPITALITÀ
Sistemazione gratuita: i partecipanti alloggeranno gratuitamente nell'ex-orfanotrofio dell'Istituto Immacolata di Galatina (oggi Centro IPAB) nel centro storico, in camerate munite di vari letti (servizi comuni, docce in terrazza). Portarsi le lenzuola e biancheria personale. 
Altra sistemazione: Galatina e i comuni circostanti offrono anche altre strutture ricettive (alberghi, B&B, appartamenti privati, ecc), chi vuole servirsi di tale soluzione a proprie spese è invitato a prenotare prima possibile. L'organizzazione Estadanza fornirà elenchi di .
Vitto: gli estadanzini mangeranno in ristorante a prezzo convenzionato di 20 € al giorno (colazione, pranzo e cena). I pasti saranno preparati da cuochi locali.

Galatina si può raggiungere con i mezzi pubblici: basta arrivare in treno delle FFSS sino a Lecce, qui si può prendere sia la Ferrovia Sud-Est (direzione Galatina-Gallipoli), sia un autobus di linea.

VISITE, INCONTRI e FESTE

Sono previste durante il breve periodo alcuni sopralluoghi di interesse etnografico ed artistico a Galatina e una mattinata per una visita collettiva a Lecce, la bella città barocca.

 # Col patrocinio culturale del Comune di Galatina, anche quest' anno si terrà un breve periodo di studio sulle danze tradizionali del Salento, della Murgia dei trulli e del Gargano.

Info Utilità Con noi Contatti
Mappa del sito
Domande frequenti
Notizie
Recensioni
Catalogo
Blog
Download
Link
Gallery
Facebook
Twitter
You Tube
Multimedia
Contattaci