• Banner4.jpg
  • Banner2.jpg
  • Banner1.jpg
  • Banner5.jpg
  • Banner3.jpg
  • Banner6.jpg
  • Banner7.jpg

ESTADANZA 2016: ballare in Calabria e Salento

ESTADANZA 2016
XXXIII anno - 66a e 67a edizione

BALLARE IN CALABRIA E IN SALENTO

Siamo giunti al 33° anno consecutivo di Estadanza. La prima rassegna didattica estiva e residenziale nata in Italia continua la sua lunga vita. In questi anni abbiamo tenuto tante edizioni in una decina di regioni diverse da perderne il conto. Un record di cui siamo fieri, perché basato su circa 40 anni di intensa ricerca sul campo, di studi e pubblicazioni, di professionalità e conoscenza profonda delle tradizioni coreutiche in Italia.
Oltre le mode, oltre i protagonismi esibizionistici, oltre le pseudo-competenze improvvisate, noi siamo sempre qui a contatto con i territori di provenienza dei balli e attorniati da preparati conoscitori del mondo popolare. Al centro delle attività c’è sempre il ballo etnico, infatti insegneremo le danze nelle versioni osservate dagli anziani e dagli esecutori locali attendibili. In questi ultimi decenni è accaduto spesso che le vecchie danze sono state dismesse negli stessi luoghi d’origine. Per questo il nostro è anche un viaggio storico nel recente passato, beneficiamo infatti della memoria degli anziani che ci affidarono informazioni e saperi, affinché documentandoli potessimo trasmetterli alle future generazioni.

ESTADANZA IN CALABRIA

CASTROVILLARI (CS) 23 - 30 luglio 2016
Regioni a confronto: Balli di CALABRIA e SICILIA

Grazie alla collaborazione con la Pro Loco del Pollino e dell’omonimo gruppo folk di Castrovillari, realizziamo la seconda edizione calabrese di Estadanza iniziando un nuovo percorso: quello di confrontare in ogni futura edizione le tradizioni calabresi con un’altra regione del sud. Partiamo quest’anno dalla Sicilia. Durante le intense giornate sono previste incontri e feste da ballo in vari paesi della zona, incontri con musicisti e botteghe di costruzione di zampogna, incontro con le comunità arbresh, visite naturalistiche nel parco del Pollino e nei centri storici della zona.

Sono previsti in questa edizione due corsi diversi:

CORSO DI TARANTELLE CALABRESI
23-26 luglio: corso di ballo e relazioni locali

DISCIPLINE (24 ore di lezioni teorico-pratiche e attività culturali):
- Etnocoreologia e storia danza (prof. Gala, antropologo): 4 h.
- Tecnica e Didattica del ballo (Biagi, Gala e Miniati): 12 h.
- Etnomusicologia: (Paolo Martino, Luigi Stabile): 2 h.
- Gli alberi della memoria: Incontri con cantori, suonatori, ballerini e costruttori di zampogna: 6 h.
- Incontro speciale col suonatore storico di tarantelle reggine Paolo Martino.

Repertorio didattico: Tarantelle e pastorali del Pollino, tarantella silana, tarantelle “figurate” del Reventino, scotis, quadriglia.

CORSO DI BALLI SICILIANI
26-30 luglio: corso di ballo e relazioni locali

DISCIPLINE (16 ore di lezioni teorico-pratiche e attività culturali)
- Etnocoreologia e storia danza (prof. Gala, antropologo): 4 h.
- Tecnica del ballo (Biagi, Gala e Miniati): 10 h.

Repertorio didattico: Balletto con pirullè, vari scotis, sciatamarra, musetta, contraddanza, tarantella legata.

CORSI DI MUSICA
Corsi di musica calabrese (tamburello, organetto, zampogna).

OSPITALITÀ
I partecipanti saranno alloggiati gratuitamente dalla Pro Loco del Pollino nell’Istituto Alberghiero di Castrovillari. Portarsi biancheria.
I pasti con cucina calabro-lucana saranno consumati presso il refettorio convenzionato.

VISITE, INCONTRI e FESTIVAL ETNO-JAZZ
Vi saranno incontri con anziani dei paesi limitrofi e con la cultura arbresh (albanese), escursione nei centri storici e nel parco nazionale del Pollino. Quattro serate del festival Etno-jazz, e feste nei paesi vicini.


ESTADANZA IN PUGLIA

GALATINA (LE) 8 - 12 agosto 2016
XIV edizione pugliese

LA PIZZICA PIZZICA CON FIGURAZIONI INEDITE
Da quasi due decenni si è diffusa tra gli appassionati di balli popolari la moda della neopizzica salentina: vi sono ovunque centinaia di corsi e di insegnanti. Nel frattempo la pizzica pizzica tradizionale è quasi del tutto estinta. Dal 1980 i ricercatori dell’Ass. Taranta hanno svolto ricerche sul campo documentando numerose forme di pizziche locali. Ogni tanto arricchiamo il panorama introducendo varianti osservate e depositate nel nostro archivio. Dopo le figure legate, quest’anno vogliamo presentare in una prima assoluta le tecniche dell’omaggio inginocchiato e i tanti tipi di connessione fra i ballerini della pizzica.

DISCIPLINE (21 ore di lezione e attività culturali)
- Antropologia del tarantismo (prof. E. Imbriani, univ. LE): 4 h.
- Etnocoreologia e Storia della danza: (prof. P. Gala): 3 h.
- Tecnica del ballo (Biagi, Gala P., Gala S., Miniati): ore 12.
- Gli alberi della memoria: incontri con depositari di tradizione: 2 h.

Repertori coreutici didattici:
- Balli pugliesi: varie forme di pizzica pizzica salentina secondo le forme tradizionali (legate e non), pizzica di Cisternino, scotis, polka russa, scozië, tarantella del Gargano (Carpino).

CORSO DI MUSICA: 

Corso di tamburello salentino: ins. Livio Greco.

OSPITALITÀ
I partecipanti saranno alloggiati dal Comune di Galatina nelle camerate dell'ex-orfanotrofio di Galatina (camere da 4 a 8 letti con docce e bagni esterni) al costo forfettario di 10 € per l’intero periodo. La sede è nel centro storico, nel mezzo del bel barocco leccese e vicino alla cappella di S. Paolo delle tarantate. Portarsi biancheria.
I pasti con cucina salentina saranno consumati presso un attiguo ristorante convenzionato di cucina salentina.
Altra sistemazione: in strutture locali a pagamento. La segreteria di Estadanza fornirà informazioni.

VISITE, INCONTRI e FESTE: DANZA-VACANZA
Vi sarà una mezza giornata libera con escursione in gruppo per visite artistiche ed archeologiche a Galatina e in Salento.
Attività serali: in quei giorni in tutto il Salento vi saranno i concerti della “Notte della Taranta” ed altre feste o sagre locali. Escursioni artistiche ed ambientali (città d’arte e siti archeologici).

COSTI, ISCRIZIONI & INFORMAZIONI

Chi vuole iscriversi deve telefonare o scrivere in associazione per ottenere la disponibilità dei posti, ricevuto l’assenso, deve compilare un apposito modulo d’iscrizione e versare l’anticipo di € 50 sul c/c postale sottoscritto (o per bonifico bancario), precisando il tipo di corso cui vuole partecipare e il proprio recapito (con telefono); la rimanente cifra verrà poi saldata all’inizio della manifestazione.

- C/c postale N° 26456509 intestato a Choreola / Taranta - Via Alfani 51 - 50121 FIRENZE
- Coordinate bancarie: Cassa Risparmio Firenze - Via Bufalini, 6 - IBAN= IT52 O061 6002 8000 0009 6161C00
INFO: Tel +39-055295178 Mobile: 347-5000000 / 347-6186994 / 340-5131771 / 349-4312349 - www.taranta.it – taranta@taranta.i

 

 

 

 

CASTROVILLARI 2017:
Corsi

 Balli pugliesi e calabresi
e "briciole" di montemaranese
e balli-gioco

Lezioni teoriche

 Antropologia della danza e tarantismo

Concerti e buona cucina

 Festival Etno-jazz, serate da ballo
e convivialità

Escurioni e visite


 Il Pollino e i centri storici di bei paesini

Info Utilità Con noi Contatti
Mappa del sito
Domande frequenti
Notizie
Recensioni
Catalogo
Blog
Download
Link
Gallery
Facebook
Twitter
You Tube
Multimedia
Contattaci